Share
Indice

Non potete essere tutto per tutti, ma potete essere la migliore risorsa per le esigenze dei vostri clienti.
Per farlo, dovete essere una fonte di informazioni sul vostro settore e sulla vostra azienda e dimostrare di essere un esperto nel vostro campo.

Ma come si fa a dimostrare che si sa di cosa si sta parlando?
La risposta sta in ciò che Google chiama E-E-A-T (Experience, Expertise, Authoritativeness e Trustworthiness).

Quando si cerca un esperto, spesso si scopre che i risultati della ricerca sono pieni di contenuti di persone che non hanno mai fatto ciò di cui scrivono.

Questo è un problema per due motivi:

  1. In primo luogo, se non è scritto da qualcuno che ha esperienza diretta con l’argomento potrebbe non essere accurato (danno per il visitatore);
  2. In secondo luogo, potrebbe non essere credibile (danno per il sito web).

E se il contenuto non supera questi test, non si posizionerà bene nei motori di ricerca (cosa non semplice e che richiede grandi competenze tecniche e di counicazione, meglio affidarsi ad un buon consulente SEO).

In altre parole, se volete che Google si fidi del vostro sito web, dimostrategli che avete qualcosa di prezioso da dire.

Cosa significa E-E-A-T?

Di recente Google ha aggiunto una “E” (Expertise) all’acronimo E-A-T (expertise, authority e trust) cambiandolo in E-E-A-T (Experience, Expertise, Authoritativeness e Trustworthiness).

Si riferisce a 4 fattori che Google utilizza per determinare l’essenza stessa dei contenuti di qualità.
Per farla semplice, l’E-E-A-T di Google consiste nel dimostrare di essere un esperto nel proprio campo.

  1. E come Experience: Google dice che gli esperti hanno “conoscenze ed esperienze specialistiche”. Gli esperti sono noti nei loro campi e spesso si trovano nei telegiornali o nelle riviste. Sono ricercati da giornalisti, imprenditori e investitori.
  2. E come Expertise: L’expertise è la competenza in un determinato settore. Può trattarsi di una certificazione o di una qualifica, ma è più importante la profondità della conoscenza e della comprensione che un semplice pezzo di carta.
    È la capacità di spiegare concetti complessi con un linguaggio facile da capire, supportato possibilmente da prove ed esempi.
  3. A come Authoritativeness: Google definisce un’autorità come una persona che ha “autorità su ciò che fa”: in altre parole se siete un’autorità le persone si rivolgeranno a voi per avere consigli o leadership nel vostro campo di competenza.
    Si può essere un’autorità perché si è considerati esperti del proprio settore, ma altre hanno costruito una credibilità sufficiente grazie alla coerenza del proprio messaggio nel tempo (“affidabilità” è una parte fondamentale della definizione di Google).
    Ciò significa che dovreste produrre costantemente contenuti (post sul blog, video, e-book) che le persone ritengono validi. Più siete credibili come esperti nel vostro campo, più diventate autorevoli.
  4. T come “Trustworthiness”: Questo è un aspetto importante, Google vuole che siate affidabili. Questo si può ottenere fornendo costantemente informazioni utili e accurate.
    Dovete anche essere trasparenti su chi siete e quali sono i vostri obiettivi (cioè, non nascondetevi dietro un personaggio o un marchio).
    Google definisce l'”affidabilità” come la capacità di essere affidabili e onesti. L’affidabilità può essere costruita producendo costantemente contenuti utili, degni di fiducia e affidabili.

Le linee guida di Google per i quality rater della ricerca sono state aggiornate di conseguenza per riflettere questo cambiamento, e ora include un paragrafo apposito che riguarda l’importanza che i contenuti di un sito siano utili, degni di fiducia e affidabili.

Nelle linee guida si legge testualmente:

“Consider the extent to which the content creator has the necessary first-hand or life experience for the topic. Many types of pages are trustworthy and achieve their purpose well when created by people with a wealth of personal experience. For example, which would you trust: a product review from someone who has personally used the product or a “review” by someone who has not?”

Inoltre Google enfatizza l’importanza del Trust da parte degli utenti. La fiducia è la componente più critica dell’E-E-A-T, afferma Google, “perché le pagine non affidabili hanno un basso E-E-A-T indipendentemente da quanto possano sembrare autorevoli”.

L’esperienza, la competenza e l’autorevolezza supportano la valutazione della fiducia da parte di un Quality Rater.

E E A T di Google. Trust al centro del diagramma Google E-E-A-T, cos’è e come costruirlo Seonapsi™ - Consulente SEO - Realizza siti web - Assistenza Wordpres

Come costruire l’E-E-A-T di Google

Fare riferimento alla propria esperienza è un ottimo modo per costruire credibilità, autorità e fiducia con il pubblico.
Più si è specifici, meglio è. Pensate a includere statistiche, citazioni o esempi che siano rilevanti per l’argomento di cui state scrivendo. Se ad esempio state scrivendo sul servizio clienti, perché non includere una citazione di uno dei vostri clienti?

Potete anche utilizzare immagini e video per illustrare ciò che avete fatto in passato e ciò che potete fare ora per i vostri clienti.

L’aspetto migliore dell’utilizzo dell’esperienza diretta nei vostri contenuti è che vi aiuterà a costruire una presenza online nel tempo, creando una libreria di risorse a cui le persone possono accedere ogni volta che ne hanno bisogno.

L’esperienza diretta è uno degli elementi più importanti della vostra strategia di content marketing. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi a costruire credibilità, autorità e fiducia con il vostro pubblico, in breve:

  1. Siate specifici ed esaustivi;
  2. Utilizzate immagini e video;
  3. Condividete la vostra esperienza su piattaforme di social media come LinkedIn e Twitter.

Di sicuro Google cambierà ancora il modo in cui cerca di capire se un contenuto è di qualità oppure no, non scordiamoci che il suo principale obiettivo è quello di fornire un servizio utile per i navigatori del web, non vede di buon occhio chi cerca di manipolare i suoi algoritmi per arrivare primi su Google!

raoul gargiulo seo specialist seonapsi
Autore
Sono il proprietario del faccione sereno qui accanto, cerco di salvare i poveri siti web (a Napoli ma anche in tutta italia) abbandonati a loro stessi grazie alle mie armi segrete (Posizionamento SEO, kw research, Audit SEO, Sviluppo e un altro paio di assi nella manica che certo non svelo qui a te). Conosco Html, Php, Css, il kung fu, la ricetta della torta di mele e il mio animale totem è la papera (me lo ha detto il Grande Capo Indiano mentre fumava il kalumè della pace quindi ne sono abbastanza sicuro). Se volete saperne di più dovrete offrirmi da bere (o chiedere gentilmente, a volte funziona). Questo si chiama story telling e ti ha fatto leggere fino alla fine un testo che negli altri siti non leggeresti mai.

Cerchi un consulente SEO a Napoli (ma anche in tutta Italia) affidabile e con esperienza?

Lo hai trovato

Senza SEO nessuno vedrà mai il tuo sito… ma se non hai un sito da ottimizzare nessuno si accorgerà di te o della tua attività!

Parlami del tuo progetto con il form qui a fianco 👉🏼